Distanza iperfocale fotografia Analogica

Distanza iperfocale fotografia Analogica

5.0
10

Come fare ad eseguire scatti in cui i nostri soggetti , lontani e vicini , siano perfettamente a fuoco?

Distanza iperfocale fotografia Analogica

Abbiamo parlato di profondità di campo, di diaframma e di una esposizione perfetta, vediamo ora come utilizzare tutto ciò in modo che le fotografie risultino il più possibile nitide e di ottima qualità!

Nel mondo dell’analogico non è possibile rivedere immediatamente le nostre foto per poterle eliminare , il vero problema ma anche il vero fascino immortale di questo tipo di fotografia.

Il metodo consiste nell’utilizzare un’apertura del diaframma media, come ad esempio f/8 adatta, quindi, ad ogni tipo di condizione sia di forte luminosità oppure no.

Distanza iperfocale fotografia Analogica

Impostiamo, inoltre, un tempo di scatto, anch’esso, medio e disponiamo la distanza sull’obiettivo di circa 7/8 metri.

 

Distanza iperfocale fotografia Analogica

Quest’ultima si trova ed è leggibile sul barilotto della maggior parte degli obiettivi semi-professionali o professionali, proprio per permettere al fotografo più esperto di utilizzare anche questa tecnica!

Distanza iperfocale fotografia Analogica

Facendo ciò, sarà possibile capire che si potrà avere a fuoco tutti i soggetti che saranno all’interno dei piani che si trovano a partire da 4 metri fino all’infinito.

La formula per il calcolo di questo valore è la seguente:

iperfocale

dove H si riferisce alla distanza iperfocale, f è la lunghezza focale, N è il rapporto focale di apertura (cioè il rapporto tra lunghezza focale ed apertura! Ad es. f/1.4 è un rapporto basso che significa obiettivo luminoso!) ed infine c è il circolo di confusione “c” (cioè la capacità di risoluzione del nostro occhio).

Per non confondersi con la matematica si può far riferimento anche a tabelle ma la cosa veramente importante da capire è che:

– La distanza iperfocale va generalmente utilizzata con focali corte e dunque con grandangolari.

Valori più alti di apertura e valori più piccoli di lunghezza focale, avvicinano la distanza iperfocale. E’ consigliabile non superare il valore f/11, in quanto potrebbero presentarsi problemi di diffrazione.

Buona luce a tutti dal team di  macchinefotograficheonline.com