Quanto può valere la mia leica?

Quanto può valere la mia leica?
5 (100%) 6 votes

Iniziamo subito con una lista di macchine fotografiche leica :poi in fondo all’articolo un suggerimento per scoprire il valore della tua gratuitamente on line e magari venderla per avere un buon profitto .Noi di macchinefotograficheonline.com ci impegnamo per darvi più informazioni possibili. ..

Macchine Apparecchi LEICA ad OTTICA INTERCAMBIABILE con innesto a Vite

Leica I

 Leica I: Di questo modello esistono due versioni:

Leica I con innesto ottica a vite non regolato sullo zero (anni 1930-1931 dal n. 37.280 al n.55.401)   pezzi prodotti 2995

Leica I con innesto ottica a vite regolato sullo zero (anni 1931-1933 dal n. 55.404 al n. 99.755)   pezzi prodotti 7231

Leica Luxus

Leica Luxus:  Versione speciale del modello leica I placcato oro con finiture in pelle (anni 1930-1931).

Sono stati prodotti circa 40 pezzi,   il suo valore pertanto è elevatissimo

LeicaIIcolor

Leica II: con finitura nera o cromata, è il primo apparecchio Leica ad avere il telemetro incorporato ed accoppiato alle ottiche.

(anni 1932-1948 dal n. 71.200 al n.358.650)    pezzi prodotti c.ca 37.000 con finitura nera,   c.ca 16.000 con finitura cromata

LeicaII-new York

Leica II New York:Si tratta di una Leica II prodotta a New York (da cui il nome) dove si impiegò però la cassa della Leica III e, mancando i tempi lunghi, la ghiera fu sostituita con un dischetto metallico fermato da 3 viti.

(anni 1947-1948 solo 200 pezzi prodotti)

Leica Standard

Leica Standard: con finitura nera o cromata, del tutto simile ad una Leica I, ma con bottone di riavvolgimento estraibile.

(anni 1932-1950 dal n. 101.001 al n. 355.650)    pezzi prodotti c.ca 27.000

Leica III chrome

Leica III: con finitura nera o cromata, presenta frontalmente la ghiera dei tempi lunghi.

(anni 1933-1939 dal n. 107.601 al n. 343.100)    pezzi prodotti c.ca 77.000

Leica 250 Reporter

LEICA 250 Reporter:  con finitura nera o cromata, essendo un apparecchio la cui produzione si svolse tra quello della Leica III e quello della Leica IIIa, alcuni dettagli come il disegno della finestrella e la velocità dell’otturatore riprendono quelli dei rispettivi apparecchi.  Pezzi prodotti 984

(anni 1934-1946 dal n. 130.001 al n. 353.800)

Leica IIIa

Leica IIIa: con finitura  nera (assai rara) e cromata, si distingue dal modello precedente Leica III poichè la ghiera dei tempi presenta 1/1000 di secondo.

(anni 1935-1950 dal n. 156.201 al n. 360.100)    pezzi prodotti c.ca 93.000

Leica IIIb

Leica IIIb: con finitura  cromata, presenta gli oculari accoppiati e l’aggiunta di cuscinetti a sfera me i meccanismi interni.

(anni 1938-1941 dal n. 240.001 al n. 368.563)    pezzi prodotti c.ca 32.000

Leica IIIc

Leica IIIc prebellica: con finitura  cromata, presenta la calotta in un unico pezzo ma con un caratteristico gradino sotto la manovella di riavvolgimento.   Esistono 3415 IIIc verniciate di grigio a causa della carenza di cromo nel periodo bellico, ed alcune con tendina rossa risalenti allo stesso periodo (v.foto).

Leica IIIc postbellica

Leica IIIc postbellica:sempre con finitura cromata e calotta in un unico pezzo, ma priva dello scalino sotto la manovella di riavvolgimento

(anni 1940-1951 dal n.360.101 al n. 525.000)    pezzi prodotti c.ca 135.000 (pre e post bellica)

Leica IIId

 Leica IIId: con finitura cromata, altro non è che una IIIc con autoscatto. Anche per la IIId valgono le stesse differenze pre-bellica e post-bellica della IIIc.

(anni 1940-1945 dal n.360.002 al n. 367.325)    pezzi prodotti 427  (pre e post bellica)

Leica IIc

Leica IIc: Si tratta di una semplificazione del modello IIIc ma privo dei tempi lunghi e del 1/1000 sec.

(anni 1948-1951 dal n.440.001 al n. 451.000)    pezzi prodotti c.ca 11.000

Leica Ic

Leica Ic: Si tratta di un apparecchio creato per l’impiego tecnico e scientifico.

(anni 1949-1952 dal n.455.001 al n. 563.100)    pezzi prodotti c.ca 12.000

Leica IIIf

Leica IIIf: Presenta lapresa sincro flash. Questa prima versione della IIIf si distingue per la ghiera sincro con i numeri neri ed è il primo apparecchio dotato di indicatore di sensibilità incorporato nella leva di carica.

(anni 1950-1952 dal n.525.001 al n. 611.000)    pezzi prodotti c.ca 71.000 di cui 1000  in Canada.

leica72

Leica 72: Finitura cromata, reca incisa sulla calotta la scritta “18×24″ che corrisponde al formato ridotto con il quale era possibile effettuare appunto 72 pose.

(anni 1950-1963 dal n.357.151 al n. 357.224)    pezzi prodotti c.ca 190 percui rarissima.

Leica-IIf-(black-dial)

Leica IIf: Finitura cromata, come la IIIf da cui deriva presenta la presa sincro flash, ma mancano i tempi lunghi e il 1/1000 sec.

(anni 1951-1952 dal n.451.001 al n. 574.400)    pezzi prodotti  8400

Leica If

Leica If: Finitura cromata, versione Leica I x la fotografia tecnica e scientifica dotata di sincronizzazione flash.

(anni 1952 dal n.562.801 al n. 564.200)    pezzi prodotti  1188

Leica If-nr rossi

Leica If numeri rossi: Finitura cromata, presenta la ghiera sincro dotata di numeri rossi. Caratteristica della serie “numeri rossi” è la presenza dei nuovi tempi di esposizione internazionali.

(anni 1952-1958 dal n.564.201 al n. 851.000)    pezzi prodotti  c.ca 16.000

Leica IIf-nr rossi

Leica IIf numeri rossi: Si tratta praticamente di una Leica IIf  dotata di numeri rossi e  tempi di esposizione internazionali.

(anni 1952-1956 dal n.574.401 al n. 822.000)    pezzi prodotti  c.ca 28.000

Leica IIIfa-nr rossi

Leica IIIf numeri rossi senza autoscatto: Si tratta praticamente di una Leica IIIf  dotata di numeri rossi e  tempi di esposizione internazionali.

(anni 1952-1953 dal n.615.001 al n. 685.000)    pezzi prodotti  c.ca 54.000

Leica IIIfb-nr rossi

Leica IIIf numeri rossi con autoscatto: identica al modello precedente ma dotata di autoscatto.

(anni 1954-1957 dal n.685.001 al n. 825.000)    pezzi prodotti  c.ca 56.000

Leica-IIIg

Leica IIIg: con finitura cromata presenta per la prima volta il mirino con i riquadri per le focali 50mm e 90mm.

(anni 1957-1960 dal n.825.001 al n. 988.350)    pezzi prodotti  c.ca 39.000

Leica Ig-a

Leica Ig: come tradizione per la serie I si tratta sempre di una fotocamera destinata all’impiego tecnico e scientifico con due slitte porta accessori.

(anni 1957-1960 dal n.887.001 al n. 987.600)    pezzi prodotti  c.ca 6.000

Leica Ig-b

(anni 1957-1963 dal n.887.001 al n. 987.600)    pezzi prodotti  10-20.

Leica Ig versione speciale: conclude la gamma degli apparecchi Leica con innesto a vite, la produzione dei quali cessa definitivamente nel 1963. Si tratta di un modello assai raro identico al precedente, ma privo  di ghiera dei tempi lunghi

Vuoi sapere quanto vale la tua tua fotocamera leica on line  gratuitamente?e magari venderla? 

Avrete la possibilità di sapere il valore della vostra fotocamera da esperti basta inviare almeno 3 o più Fotografie della tua fotocamera una descrizione e gli esperti ti risponeranno tramite e-mail..e se volete avrete la possibilità di vendere o acquistare. 

LEGGI L’ARTICOLO >] COMPLETO PER SAPERE DETTAGLIATAMENTE COME FUNZIONA E COME FARE PER VENDERE O COMPRARE ALL’ASTA